Il Progetto

L’Irno Etno Folk Festival (IEFF) mira al rafforzamento dell’immagine turistica del territorio dell’area Fisciano, valorizzando gli aspetti consolidati nel tempo, in quanto territorio con risorse culturali, materiali e immateriali, con forti specificità locali. La partnership si ripropone di creare un evento singolare, che trova la sua unicità nell’accattivante gioco tra arti e territorio.

L’iniziativa riesce ad aprire una vetrina di carattere locale, nazionale ed internazionale sul territorio di riferimento e, in generale, sulle aree interne nella splendida cornice del Parco Regionale dei Monti Picentini, mirando a sostenere un turismo di qualità e a realizzare una moderna e integrata attività di valorizzazione del patrimonio culturale, che guardi alle risorse turistico – culturali “minori”, in una perfetta fusione tra arte, natura ed enogastronomia dell’entroterra della Valle dell’Irno.

Gli obiettivi che si intende raggiungere sono la valorizzazione del patrimonio naturale-ambientale, storico-culturale ed enogastronomico locale e la promozione del territorio come destinazione turistica.

Il Festival troverà il suo carattere particolareggiato in un mix di eventi che contribuiranno a promuovere la musica e le arti dello spettacolo tradizionale, rappresentate in forma ambulante, animare il territorio con eventi culturali e iniziative artistico-musicali, sviluppare l’offerta turistica attraverso attività di promo – commercializzazione e attività generali di comunicazione.

Il Festival costituirà per i partecipanti alla ricerca di esperienze nuove ed uniche, in un mix di bisogni emozionali incentrati sul vivere e non semplicemente sul visitare luoghi paesaggistici e naturalistici incontaminati, un veicolo di conoscenza di un territorio caratterizzato da importanti risorse sin ora poco valorizzate, come l’OASI naturalistica di Frassineto nel Parco Regionale dei Monti Picentini, il Museo della civiltà silvo-pastorale, la grotta – Santuario di Sant’Angelo de Panicola detta anche San Michele di Basso o di Mezzo, la Nocciola tonda di Gaiano e le altre tipicità culinarie locali.

Direzione Artistica

Roberto Vargiu

Presidente Associazione DLive Media

Giovanni Mauro

Fondatore dei Terraemares

 

Responsabile del Progetto

Nicola Prudente

Responsabile Unico del Procedimento

Clementina Pacileo
Back to Top